Ciao a tutti, oggi sono io a farvi compagnia con un progetto per La Magnolia, un progetto che per me rappresenta “La tradizione del Natale”. Questo sarà il mio ultimo progetto per La Magnolia in qualità di DT, ringrazio infinitamente Anna per avermi dato questa incredibile opportunità e per aver creduto in me, ringrazio inoltre le mio compagne di avventura, Elisa, Denise, Stefania e Nicoletta.

Ma veniamo al progetto. Siamo ormai vicinissimi al Natale e quasi tutti i lavori girano intorno a questa ricorrenza, dove la tradizione dei colori e dei luccichii la fa da padrone, sono più per un Natale fresco, dai colori freddi, ma nonostante questo mi sono messa alla prova con uno stile non proprio mio, grazie alle carte di CartaBella.

IMG_4043

 

Il tutto parte da un foglio 12×12 pollici della collezione, con cui ho creato la cornice esterna, mentre per i separatori interni, verticali e orizzontali ho utilizzato un secondo foglio da cui ho ricavato le misure necessarie! Alcune di queste finestre sono state doppiate con dei diversi fogli di carta pattern in modo da avere diversi sfondi, come ad esempio lo sfondo delle renne, lo sfondo a righe, lo sfondo con babbo natale.

Ho inoltre utilizzato gli stickers coordinati alla collezioni per riempire le finestre. Aprendo poi i miei cassetti degli abbellimenti ho cercato quelli che secondo me potevano stare bene con lo stile tradizionale di questa cornice, forse quelli che amo di più sono le bottigline con troppo di sughero che ho riempito con la “magia del Natale”.

 

IMG_4045

Un’altra protagonista di questa cornice è la stella di Natale realizzata con la fustella nuova nuova di ModaScrap, direi favolosa, ho utilizzato solo le due parti più piccole, fustellando carta glitterata rossa e carta verde per le foglie.

 

IMG_4048

IMG_4044

 

IMG_4046

IMG_4047

Non mi resta che salutarvi, sperando come al solito di avervi portato delle ispirazioni per i vostri progetti! Continuerò comunque ad avere le mani in pasta, non potrei proprio farne a me!

Grazie di avermi letto

Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *